Mondo o Creato?

Mondo o Creato?
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mondo o Creato?

Il mondo e il Creato nel parlato comune sembrano sinonimi e possono essere vicendevolmente scambiati senza che molte affermazioni cambino il loro significato. Un pò meno negli ultimi tempi, forse. La parola “creato” può dar fastidio e va lentamente sostituita senza dare troppo nell’occhio.

Creato e Creatore

Un creato presuppone un Creatore: è un presupposto pruriginoso per una certa linea di pensiero che serpeggia e  viene sostenuto da certa area politica: Pare che il mondo vada staccato dall’idea di un suo Creatore. Perché un Creatore che crea e che ponga l’uomo al centro del creato disturba, non si allinea con le nuove idee “fuffa green” che vanno propagandate adesso. Un uomo con coscienza, responsabile. Non ditelo a Michelangelo Buonarroti: dovrebbe tornare in vita per ridipingere la Cappella Sistina.

Il male del mondo

Le teorie alla moda invece “hanno la necessità” di mostrare l’uomo come il male del mondo. L’uomo distruttore, l’uomo irresponsabile. Come mai? Semplicemente perché più comodo per le politiche “green”, per le tasse “ecologiche” e perché piace di più alla nuovissima idea che “uomo distruttore” giustifichi l’assurda politica di “non fare più figli”.

BirthStrike e Extinction Rebellion

Una nuova tendenza nata del Regno Unito che raggiunge tutta la sinistra internazionale e ovviamente la sinistra italiana prevede la politica dello sciopero riproduttivo: niente più figli per fronteggiare la crisi ambientale. Teoria che si pone dal lato opposto del “pro-life”, meglio correlata all’idea che “fare figli è una penalizzazione per la donna” (idea peraltro respinta dalle stesse femministe), fino ad arrivare al fatto che l’obiettivo primario è lasciare che il mondo si ripopoli con i flussi migratori.

Childfree

Sostituzione etnica

L’idea molto cara a Soros e alla Bonino, il primo certamente fautore del “nuovo ordine mondiale”, è quello della grande sostituzione etnica in Europa. Il grande speculatore che ha causato il tracollo delle più grandi banche centrali del mondo in suo favore, ha progettato il terremoto finanziario europeo. Si spinge il forte esodo di massa affinché gli stipendi medi europei si mantengano bassi e questo permette   che l’economia di ogni nazione europea rimanga impotente rispetto agli attacchi speculativi di cui Soros è esperto. Tale strategia è diventata cara alla sinistra che pretende in Italia lo “Ius soli”, la legge che sparge cittadinanza ai nuovi arrivati affinché, grati, possano diventare i loro nuovi elettori.

Stop al corsaro Soros

Nuovo umanesimo

Niente figli

Quando il controllo delle nascite veniva imposto dal comunismo cinese, esso faceva scandalo. Oggi, lo promuove la sinistra internazionale come il nuovo modello. In sintesi, un europeo deve limitare le nascite (per il Green? per la carriera?), gli altri popoli provenienti dalle aree del terzo mondo, invece no, anzi, loro possono, perfino devono popolare il “nuovo mondo”. A far  da sponda, Papa Bergoglio e la nuova chiesa da lui impostata assieme ai suoi fedelissimi (come ad esempio le “strane” teorie di Mons. Paglia): la nuova teoria del meticciato che annulla ogni identità; la teoria della “buona morte” di Paglia secondo cui gli anziani devono “desiderare di morire”. In sintesi, non si parla più di coesistenza fra popoli, né di fratellanza. Al contrario, abolite le parole che si riferiscono alle etnie e razze (come fossero blasfeme), dove però la sola provenienza che “non va bene” è quella caucasica.

Contraddizioni

Ai  tempi dei miei nonni, o ancora dei miei genitori, la prima domanda che si rivolgeva ad una persona appena conosciuta era: “A chi appartieni?” ovvero quale è la tua famiglia di provenienza. Lo specifico uso dell’appartenenza mostrava due aspetti apparentemente banali ma in realtà descrittivi del vero. Ciascuno di noi “appartiene”, ciascuno di noi è unico, ciascuno di noi è tale per il Creatore che ci ama ad uno ad uno. Parliamo allora di Mondo o Creato?

Il mondo del fluido

Nel mondo del fluido, ci annulliamo nel totale. Nessuna posizione nel mondo, anzi l’uomo è il suo male. Nel mondo del fluido, il cantante britannico Sam Smith vuole essere chiamato “loro” perché si riserva di essere a seconda di come si sente quel giorno (uomo, donna, o chissà che altro), a dispetto della sua reale genetica. Il mondo subdolo del fluido annulla il criterio stesso della creazione: per questo mondo “sinistroide”, la famiglia, luogo di naturale formazione della progenie non deve più esistere: la parlamentare Cirinnà non sta più nella pelle per far abolire il concetto di madre e padre rispetto ad un figlio, sostituiti con i gelidi “genitore uno e genitore due”. Huxley aveva previsto queste follie (“il nuovo mondo”), con una società in cui i figli vanno fatti tutti quanti in provetta, mica dai genitori. Hanno una vita pre programmata dal sistema, il sesso staccato dall’amore che non deve esistere e, se si ha un pò di malumore , basta la “soma”, la droga del futuro. Ecco, andiamo in direzione di una società totalmente anestetizzata.

Un mondo nuovo

L’umano che prevale

Subdoli tentativi

Scoviamo per caso un film di recente produzione: “All’ombra della luna”. Film ben fatto nella sua costruzione e nel suo svolgimento, film molto ricco d’azione e di suspence. Peccato scoprire che reca in sé un subdolo messaggio subliminale: la pseudo eroina ad un certo punto del film dichiara che deve compiere la sua missione per “abolire la catena che lega nonni, genitori e figli”. Già, questa linea (non catena!), secondo il nuovo laico credo dell’annullamento, deve essere eliminata fin dal suo sorgere. Altro messaggio subliminale: Secondo colui che ha scritto il film, alcune menti hanno pensato “certe idee” sovversive, poi queste sono arrivate a tutti quanti e questo ha fomentato l’odio e la divisione, nonché la guerra civile che distruggerà il mondo.

Indovinate chi è il cattivo? L’uomo, ovviamente. Per giunta bianco.

Rosario Galatioto

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Rosario Galatioto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: