•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nessun idiot pass previsto dal governo italiano, ancora tutti liberi di poter sparare le stronzate che si vuole. Da politici, virologi o da chiunque altro possiamo essere sommersi da quintalate di considerazioni o idee strampalate, proposte o consigli di ogni genere. Stronzate libere appunto, quindi montagne di merda.

Draghi

Per il premier italiano Draghi, non vaccinarsi equivale a morire, in barba a qualunque oggettiva statistica, a scapito di ogni  equilibrio o buon senso che dovrebbe avere un Presidente del Consiglio. I dati di fatto dicono che guardando quest’ultimo trimestre, in Italia, i decessi per COVID sono pressoché uguali a quelli dello scorso anno, anzi qualcuno in più nonostante le vaccinazioni. Ad approfondire le statistiche rimane incontrovertibile che i decessi di COVID sono al 99% relativi a ultrasessantacinquenni e per l’esattezza i morti COVID avevano un’età media di 81 anni e nel 90% dei casi presentavano almeno due patologie. Quindi, Draghi ha detto una enorme stronzata.

Burioni

Il tweet di Roberto Burioni (ore 00:08 del 23 luglio), poi cancellato, recitava così: “propongo una colletta per pagare ai novax gli abbonamenti Netflix per quando dal 5 agosto saranno agli arresti domiciliari chiusi in casa come sorci.” Mi domando dove stiano in casi come questi i paladini di “Odiare ti costa”. Sembra quasi che ci siano deroghe particolari riguardo all’educazione e il rispetto nei social. Burioni sarà tra questi?

Sanità pubblica

Per Ilaria Capua (virologa), per Bassetti (virologo) e molti altri, occorrerebbe far pagare le prestazioni sanitarie a chi si è ammalato di COVID e non si era vaccinato. La proposta? Duemila euro per ciascun giorno di ricovero per questi ultimi. Peccato per questi “lumi della scienza” non conoscere o “riconoscere” i principi base della sanità pubblica (universalità, uguaglianza e equità), ne’ quelli che attingono alle libertà personali. Ma in che mani siamo?

Green pass

Chiamiamolo piuttosto marchiatura come per le mucche o come è stato durante il nazismo. Vietare l’accesso, limitare il movimento, la vita  e tutto il resto equivale a imporre. “Strano” che la Segre, in questo caso, non si faccia vedere in Parlamento.

Omissioni nei media

Strano che si enfatizzi la campagna vaccinale ma si nascondano i danni o i rischi a medio lungo termine di questi pseudo vaccini sperimentali. Perché chiunque dovrebbe vaccinarsi a tutti i costi? Ogni cittadino ha diritto di scegliere il trattamento sanitario che ritiene appropriato in base al proprio stato di salute e alla propria età valutando personalmente i rischi. L’Italia, ad oggi, risulta essere il terzo paese al mondo per vaccini. In altri paesi considerati “evoluti” non esiste questa folle corsa a tutti costi verso il vaccino, neppure premi ai medici che raggiungono quotidianamente certi numeri.

Nonostante la valanga di boiate, resto per la libertà di espressione. Tranquilli, niente idiot pass.

Rosario Galatioto


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Per il beneficio di tutti, fornisci il tuo parere!

it Italian