Fanatismo gender
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tutti i nodi vengono al pettine: da tempo, il pensiero unico pretende di educarci al gender, ovvero a quella folle teoria che “ciascuno di noi è ciò che si sente”. Non importa, secondo questi folli teorici il sesso biologico alla nascita; non importa neppure il sesso oggettivamente constatabile: per costoro, continua a contare come ci si sveglia la mattino. Il proprio genere sessuale è assimilabile agli svarioni umorali. Puro fanatismo gender.

Opposizioni

Se finora le opposizioni erano pervenute solo dal mondo cattolico, contro questi insensati pensieri sono insorti persino i movimenti femministi e persino qualcuno che pur provenendo da quell’area PD si è reso conto che il percorso è stato parecchio deviato prendendo la via di fuga per la tangente. Fabrizia Giuliani, filosofa del linguaggio, femminista ed ex deputata PD, per esempio, ricorda che le femministe si sono battute “per liberare il corpo, non per cancellarlo”.

DDL Zan – Scalfarotto

Appare chiaro, finalmente, come sottolineato dal Senatore di FI, Lucio Malan, e come ammesso dallo stesso relatore Zan, che il testo è stato scritto sotto “dettatura” delle associazioni LGBT per la sola finalità di impedire con assurda violenza la possibilità di ribadire l’oggettività delle cose. Ad esempio, ad un soggetto trans non operato che si auto identifica donna, è vietato ricordargli che è “oggettivamente” un uomo, pena il carcere fino a quattro anni.

La vera discriminazione

Come dichiarato serenamente da persone omosessuali, siamo tutti quanti persone. Non è una legge contro l’omofobia a tutelare una discriminazione che non c’è. Lo è piuttosto rimarcare una differenza che di fatto non è comunemente percepita come discriminante.

L’unicità

A dirla tutta, siamo tutti quanti egualmente persone, alti, bassi, uomini, donne, bambini, grassi, magri, occhi azzurri, occhi verdi, bravi, meno bravi, ecc. Per il Dio cristiano ciascuno di noi è persino unico. Siamo amati dal Padre Eterno singolarmente, ad uno ad uno. Il rispetto, pertanto, è doveroso verso ciascuno e ciò è quanto GIA’ previsto nella nostra Costituzione nella parte riguardante i diritti inviolabili dell’uomo e sono altrettanto garantiti dai trattati europei e dalla Carta Europea dei diritti dell’uomo.

Ricordatelo, per favore, a Zan, Scalfarotto & C. L’intolleranza e l’odio nascono dai bavagli.

Rosario Galatioto

Senso unico arcobaleno

Vortici di follia

Colonizzazione ideologica

Uso dei pronomi

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
it Italian